Modo col quale si devono dispensare le Doti Torfanine prescritto dall’Illustrissimo, e Reverendissimo Monsignor Girolamo Boncompagni Arcivescovo con suo Degreto Particolare… Unito a: Ristretto di quanto si deve osservare nel dar le Doti Torsanine. Unito a: Nos Hieronymus S. R. E. Cardinalis Boncompagnus Archiepisc. Bononiae, & Princeps.

Città di Bologna

Editorial: Typis Haeredis Victorij Benatij, s. data (ma 1652 e1674), 1652
Usado / Cantidad: 0
Disponible en otras librerías
Ver todos  los ejemplares de este libro

Sobre el libro

Lamentablemente este ejemplar en específico ya no está disponible. A continuación, le mostramos una lista de copias similares de Modo col quale si devono dispensare le Doti Torfanine prescritto dall’Illustrissimo, e Reverendissimo Monsignor Girolamo Boncompagni Arcivescovo con suo Degreto Particolare… Unito a: Ristretto di quanto si deve osservare nel dar le Doti Torsanine. Unito a: Nos Hieronymus S. R. E. Cardinalis Boncompagnus Archiepisc. Bononiae, & Princeps. y Città di Bologna.

Descripción:

Tre placchette rilegate insieme entro brossura marmorizzata (21,5x14,7 cm). 4 pp. per la prima opera, 2 pp. per la seconda e 4 pp. per la terza. Tutte e tre le placchette in parte in lingua italiana in parte in latino, regolano l’aggiudicazione delle doti di matrimonio che il nobile uomo bolognese Giovanni Torsanini, erede di una delle famiglie più celebri di Bologna, aveva lasciato in testamento al momento della sua morte. Tali doti, recuperate dagli interessi maturati alla gestione del grande patrimonio che il signor Giovanni aveva lasciato in gestione alla Congregazione del Monte, per volere dello stesso Torsanini, dovevano essere assegnate dalla Congregazione del Monte a fanciulle meritevoli ma prive di mezzi, al momento del loro matrimonio. Il secondo decreto regola la figura ed il comportamento che deve tenere il Presidente delle Doti Torsanine come ad esempio non dare tali doti a fanciulle con meno di 15 anni né maggiori di 25, o indicare eventuali frodi che causeranno l’immediata scomunica del colpevole. Il presidente non deve prendere le parti di nessuna delle candidate ma può palesare qualche straordinario dono di una di esse qualora ne fossa a conoscenza. L’ultima placchetta che presenta una bella xilografia con lo stemma cardinalizio del cardinale bolognese Girolamo Boncompagni (anch’esso rampollo di una delle famiglie più importanti della nobiltà bolognese) regolarizza ed aggiorna la gestione delle Dote Torsanine. Opera in buona condizioni di conservazione. Rarissime, nessun esemplare censito in ICCU. N° de ref. de la librería

Detalles bibliográficos

Título: Modo col quale si devono dispensare le Doti ...
Editorial: Typis Haeredis Victorij Benatij, s. data (ma 1652 e1674)
Año de publicación: 1652

Los mejores resultados en AbeBooks

1.

Città di Bologna,
Editorial: Typis Haeredis Victorij Benatij, s. data (ma 1652 e1674), Bononiae, (1652)
Usado Cantidad: 1
Valoración
[?]

Descripción Typis Haeredis Victorij Benatij, s. data (ma 1652 e1674), Bononiae, 1652. Tre placchette rilegate insieme entro brossura marmorizzata (21,5×14,7 cm). 4 pp. per la prima opera, 2 pp. per la seconda e 4 pp. per la terza. Tutte e tre le placchette in parte in lingua italiana in parte in latino, regolano l’aggiudicazione delle doti di matrimonio che il nobile uomo bolognese Giovanni Torsanini, erede di una delle famiglie più celebri di Bologna, aveva lasciato in testamento al momento della sua morte. Tali doti, recuperate dagli interessi maturati alla gestione del grande patrimonio che il signor Giovanni aveva lasciato in gestione alla Congregazione del Monte, per volere dello stesso Torsanini, dovevano essere assegnate dalla Congregazione del Monte a fanciulle meritevoli ma prive di mezzi, al momento del loro matrimonio. Il secondo decreto regola la figura ed il comportamento che deve tenere il Presidente delle Doti Torsanine come ad esempio non dare tali doti a fanciulle con meno di 15 anni né maggiori di 25, o indicare eventuali frodi che causeranno l’immediata scomunica del colpevole. Il presidente non deve prendere le parti di nessuna delle candidate ma può palesare qualche straordinario dono di una di esse qualora ne fossa a conoscenza. L’ultima placchetta che presenta una bella xilografia con lo stemma cardinalizio del cardinale bolognese Girolamo Boncompagni (anch’esso rampollo di una delle famiglie più importanti della nobiltà bolognese) regolarizza ed aggiorna la gestione delle Dote Torsanine. Opera in buona condizioni di conservazione. Rarissime, nessun esemplare censito in ICCU. Nº de ref. de la librería 6458

Más información sobre esta librería | Hacer una pregunta a la librería

Comprar usado
EUR 60,00
Convertir moneda

Añadir al carrito

Gastos de envío: EUR 18,04
De Italia a Estados Unidos de America
Destinos, gastos y plazos de envío