Francisci Baconis De Verulamio Summi Angliae Cancellarii, Novum Organum Scientiarum. Editio Prima Veneta.

Bacone Francesco (Francis Bacon),

Editorial: Typis Gasparis Girardi,, 1762
Usado / Cantidad: 0
Disponible en otras librerías
Ver todos  los ejemplares de este libro

Sobre el libro

Lamentablemente este libro ya no está disponible. Para encontrar ejemplares similares, introduzca los parámetros deseados en las opciones de búsqueda que aparecen a continuación.

Descripción:

In 8° (18,5x13,5 cm); VIII, XIV, (2), 372, (4 b.) pp. Legatura coeva in pieno cartoncino molle con titolo chiosato da mano coeva in chiara grafia al dorso. Una piccolissima mancanza al margine superiore del piatto e per il resto esemplare in ottime condizioni di conservazione, ad ampi margini ed ancora in barbe. Antico ex-libris manoscritta alla prima carta bianca che identifica l'esemplare come appartenuto alla nobile famiglia baronale romana dei Conti (de' Conti o De Comitibus) noti anche come Conti di Segni (de Comitibus Signie) in quanto originari della zona di Segni. Bell'edizione veneziana stampata da Gaspare Girardi di uno dei testi più importanti della storia della filosofia scritto dal grande filosofo, uomo politico, giurista e saggista inglese Sir Francis Bacon (Londra, 22 gennaio 1561 - Londra, 9 aprile 1626). Fra i padri della Rivoluzione scientifica seicentesca fu il più grande sostenitore del metodo induttivo basato sull'esperienza. "In quest'opera, Bacone elabora una procedura di lavoro per poter raggiungere una conoscenza certa di un fenomeno. Tale procedura, definita metodo baconiano, consta di due parti fondamentali: la pars destruens e la pars costruens. Nella pars construens del Novum Organum o Novum Organum Scientiarum (trad. "Nuovo organo", "Nuovo Strumento delle Scienze"), Bacone cerca di fornire una teorizzazione del ragionamento induttivo, più definita e rinnovata rispetto a quella già accennata da Aristotele. Infatti, l'induzione aristotelica, o induzione per enumerazione semplice, passa troppo presto dai casi particolari ai princìpi generali. Conclude, cioè, troppo precipitosamente, procedendo per semplice enumerazione. Ad es., dalle osservazioni particolari che questo cigno è bianco, che quest'altro è bianco, e che quest'altro ancora è sempre bianco, passa subito alla conclusione generale che tutti i cigni sono bianchi. Ma i dati raccolti per enumerazione semplice possono essere sempre falsificati da esempi successivi (per es., nel nostro caso, dalla constatazione futura dell'esistenza di un cigno nero). Il superamento di questa falsa o impropria induzione passa secondo Bacone per l'instaurazione di una nuova metodologia scientifica che conduca all'induzione vera, non più per enumerazione semplice ma per esclusione degli elementi inessenziali a un fenomeno, e per scelta di quelli essenziali. Quello che Bacone vuole scoprire con l'induzione vera è la legge dei fenomeni. Sennonché questa legge è ancora concepita da Bacone aristotelicamente come "forma" (o "essenza", o "causa", o "natura") del fenomeno studiato, e non, come farà Galileo, come relazione quantitativa, di tipo matematico. In altre parole, la forma di un fenomeno (per es., del calore) è intesa, più o meno alla maniera di Aristotele, come il complesso delle qualità essenziali del fenomeno stesso, ossia come ciò che lo fa essere quello che è. Più precisamente, Bacone intende per forma il principio interno che spiega la costituzione, la struttura del fenomeno, ma che spiega anche il suo sviluppo, cioè la sua generazione e produzione. Il grave limite di Bacone consiste dunque nel fissare la sua attenzione sugli aspetti qualitativi del fenomeno studiato, mentre la scienza moderna si interessa solo dei suoi aspetti quantitativi, di quelli, cioè che, appunto perché quantitativi, possono essere misurati". Esemplare in buone-ottime condizioni di conservazione, prima edizione veneta, non comune ed ancor più rara a trovarsi in queste ottime condizioni di conservazione. A very good copy. N° de ref. de la librería

Detalles bibliográficos

Título: Francisci Baconis De Verulamio Summi Angliae...
Editorial: Typis Gasparis Girardi,
Año de publicación: 1762

IberLibro.com es un mercado online donde puede comprar millones de libros antiguos, nuevos, usados, raros y agotados. Le ponemos en contacto con miles de librerías de todo el mundo. Comprar en IberLibro es fácil y 100% seguro. Busque un libro, realice el pedido a través de nuestra página con toda confianza y recíbalo directamente de la librería.

Busque entre millones de libros de miles de librerías

Libros usados

Libros usados

Bestsellers rebajados, autores destacados y una gran variedad de libros por menos de 5 €. Si su pasatiempo es leer, éste es su espacio.

Libros usados

Libros antiguos y de colección

Libros antiguos y de colección

Compendio vital para el amante del libro antiguo: libros firmados, primeras ediciones, facsímiles, librerías anticuarias o destacados.

Libros antiguos

Libros con envío gratis

Libros con envío gratis

Gastos de envío gratuitos para miles de libros nuevos, antiguos y de ocasión. Sin compra mínima.

Buscar libros

Descubra también: