Paola Drigo settant'anni dopo (Biblioteca di «Studi novecenteschi»)

 
9788862271578: Paola Drigo settant'anni dopo (Biblioteca di «Studi novecenteschi»)
From the Publisher:

Paola Drigo (Castelfranco Veneto, 4 gennaio 1876 - Padova, 4 gennaio 1938), una delle voci più importanti e originali della narrativa italiana (e veneta in particolare) della prima metà del Novecento, fu autrice di una serie di racconti e di due romanzi, pubblicati ambedue nel 1936: Fine d'anno e Maria Zef. Il giudizio, e la riscoperta dell'opera della scrittrice, ascrissero per sempre Paola Drigo a quel gruppo che a inizio Novecento affermò una forte e viva presenza femminile nel panorama letterario italiano: i suoi libri si accompagnarono a quelli di Deledda, Negri, Aleramo, certo meno aggressivi, ma non diversamente acuti e perspicui nel documentare l'insofferenza e il disagio di una generazione di donne che pensava con la propria testa e non voleva saperne di restare confinata in casa. Così come i romanzi, anche i racconti denunciavano le sofferenze femminili in una società oppressivamente patriarcale, la quale pretendeva, non senza crudeltà e violenza, la più assoluta subordinazione. A settanta anni dalla morte, il volume che qui si presenta, raccogliendo gli Atti di un convegno tenutosi a Padova nell'ottobre del 2007, vuole svolgere una riflessione critica approfondita sull'opera di quella che è stata certamente la maggiore scrittrice d'area veneta della prima metà del ventesimo secolo e di cui oggi l'Archivio degli Scrittori Veneti del Novecento ha la fortuna di custodire le carte.

"Sobre este título" puede pertenecer a otra edición de este libro.

Comprar nuevo Ver libro

Gastos de envío: EUR 21,00
De Italia a Estados Unidos de America

Destinos, gastos y plazos de envío

Añadir al carrito

Los mejores resultados en AbeBooks

1.

Editorial: Fabrizio Serra Editore (2009)
ISBN 10: 8862271573 ISBN 13: 9788862271578
Nuevos Cantidad: 1
Librería
Libro Co. Italia Srl
(San Casciano Val di Pesa, FI, Italia)
Valoración
[?]

Descripción Fabrizio Serra Editore, 2009. Estado de conservación: new. A cura di Beatrice Bartolomeo e Patrizia Zambon. Pisa, 2009; ril., pp. 292, cm 17,5x25. (Biblioteca di «studi Novecenteschi»). Paola Drigo (Castelfranco Veneto, 4 gennaio 1876 - Padova, 4 gennaio 1938), una delle voci più importanti e originali della narrativa italiana (e veneta in particolare) della prima metà del Novecento, fu autrice di una serie di racconti e di due romanzi, pubblicati ambedue nel 1936: Fine d'anno e Maria Zef. Quest'ultimo, al suo apparire, era stato recensito sul "Corriere della Sera" da Pietro Pancrazi, che vi aveva riconosciuto "i caratteri propri dell'arte pienamente raggiunta" e di un'arte non solo emotivamente coinvolgente, ma serenamente e "fortemente pensata", vigorosamente morale. Il giudizio, e la riscoperta dell'opera della scrittrice, ascrissero per sempre Paola Drigo a quel gruppo che a inizio Novecento affermò una forte e viva presenza femminile nel panorama letterario italiano: i suoi libri si accompagnarono a quelli di Deledda, Negri, Aleramo, certo meno aggressivi, ma non diversamente acuti e perspicui nel documentare l'insofferenza e il disagio di una generazione di donne che pensava con la propria testa e non voleva saperne di restare confinata in casa. Così come i romanzi, anche i racconti denunciavano le sofferenze femminili in una società oppressivamente patriarcale, la quale pretendeva, non senza crudeltà e violenza, la più assoluta subordinazione. A settanta anni dalla morte, il volume che qui si presenta, raccogliendo gli Atti di un convegno tenutosi a Padova nell'ottobre del 2007, vuole svolgere una riflessione critica approfondita sull'opera di quella che è stata certamente la maggiore scrittrice d'area veneta della prima metà del ventesimo secolo e di cui oggi l'Archivio degli Scrittori Veneti del Novecento ha la fortuna di custodire le carte. Il lascito di ciò che dello scrittoio di Paola Drigo è sopravvissuto alle pur incisive dispersioni del tempo ha consegnato all'Archivio testi di significativo interesse e contribuito così a sostenere le ragioni della nostra proposta di studio e ricerca, collocata lungo un itinerario che è in atto oramai da un decennio. La volontà di mantenere viva e anzi incrementare l'attenzione degli studi su Paola Drigo rientra, infatti, in un progetto ampio di letture critiche avviate, già dal 1998, dall'Archivio degli Scrittori Veneti del Novecento, che custodisce materiali degli scrittori del Veneto contemporaneo, promuovendone la conoscenza e lo studio mediante occasioni di incontro e dibattito scientifico. Nº de ref. de la librería 1929444

Más información sobre esta librería | Hacer una pregunta a la librería

Comprar nuevo
EUR 49,30
Convertir moneda

Añadir al carrito

Gastos de envío: EUR 21,00
De Italia a Estados Unidos de America
Destinos, gastos y plazos de envío