Architetti legati a Genova: Simone Cantoni, Renzo Piano, Maurizio Dufour, Alfredo d'Andrade, Marcello Piacentini, Ignazio Gardella

 
9781232699125: Architetti legati a Genova: Simone Cantoni, Renzo Piano, Maurizio Dufour, Alfredo d'Andrade, Marcello Piacentini, Ignazio Gardella
Reseña del editor:

Fonte: Wikipedia. Pagine: 30. Capitoli: Simone Cantoni, Renzo Piano, Maurizio Dufour, Alfredo d'Andrade, Marcello Piacentini, Ignazio Gardella, Franco Albini, Luigi Carlo Daneri, Galeazzo Alessi, Emanuele Andrea Tagliafichi, Gino Coppedè, Carlo Barabino, Luigi Vietti, Bartolomeo Bianco, Piero Gambacciani, Giovanni Battista Resasco, Robaldo Morozzo della Rocca, Giovan Battista Castello, Bernardino Cantone, Giacomo Agostino Brusco, Pietro Antonio Corradi, Gregorio Petondi. Estratto: Simone Cantoni (Muggio, 2 settembre 1739 - Gorgonzola, 3 marzo 1818) è stato un architetto svizzero-italiano. Detto Cantòn Grigo, fu uno dei maggiori architetti neoclassici italiani, erede della tradizione dei magistri cumacini. Per circa mezzo secolo svolse un'attività quasi frenetica, lasciando innumerevoli testimonianze, particolarmente a Milano, Gorgonzola, Bergamo, Como ed in Brianza.. Di origine ticinese, era figlio di Pietro Cantoni e di Anna Maria Gianazzi. Il padre, capomastro e costruttore come architetto militare al servizio della Repubblica di Genova, progettò varie fortificazioni tra cui il Forte di Santa Tecla. La sua famiglia era originaria del comune di Caneggio, nella Valle di Muggio presso Mendrisio. Da qui e dalle valli attigue giunsero, nei secoli, notevolissimi artisti e decoratori (da Anselmo e Bonino da Campione, sino a Carlo Maderno, a Borromini e molti altri), tutti espressione di una lunghissima tradizione artistica che risaliva alla tradizione dei magistri cumacini. Il fratello di Simone, Gaetano fu pure lui valente architetto in Liguria. A Genova Pietro Cantoni venne raggiunto dai due figli, molto giovani, Gaetano (ricordato come insigne architetto civico di Genova) e Simone, nel 1753. Proprio qui il padre gli dette i primi insegnamenti, facendolo esercitare nel disegno e nelle attività di cantiere, tanto da farne un capomastro. A Genova ebbe, sicuramente, modo di conoscere assai bene le architetture del tardo manierismo (ad esempio le opere dell'Alessi e, i...

"Sobre este título" puede pertenecer a otra edición de este libro.

(Ningún ejemplar disponible)

Buscar:



Crear una petición

Si conoce el autor y el título del libro pero no lo encuentra en IberLibro, nosotros podemos buscarlo por usted e informarle por e-mail en cuanto el libro esté disponible en nuestras páginas web.

Crear una petición