Sufismo: Layla e Majnun, Riaz Ahmed Gohar Shahi, Hafez, Shadhiliyya, Lataif, Al-Hallaj, Qawwali, Fana, Farid al-Din 'Attar, Gialal al-Din Rumi

0 valoración promedio
( 0 valoraciones por Goodreads )
 
9781232253006: Sufismo: Layla e Majnun, Riaz Ahmed Gohar Shahi, Hafez, Shadhiliyya, Lataif, Al-Hallaj, Qawwali, Fana, Farid al-Din 'Attar, Gialal al-Din Rumi
From the Publisher:

Fonte: Wikipedia. Pagine: 43. Capitoli: Layla e Majnun, Riaz Ahmed Gohar Shahi, Hafez, Shadhiliyya, Lataif, Al-Hallaj, Qawwali, Fana, Farid al-Din 'Attar, Gialal al-Din Rumi, Nafs, Lingua degli uccelli, Rabi'a al-Adawiyya, Derviscio, Ibn Arabi, Cosmologia sufi, Storia del Sufismo, Mi'raj, Nasreddin Khoja, Shaykh Abdalqadir as-Sufi al-Murabit, Salman al-Farsi, Abd Allah Ansari di Herat, Idries Shah, Manzil, Dhikr, Claudio Mutti, Tajalli, Yaqin, Murid, Dhu l-Nun al-Misri, Baqa, Abu l-Hasan al-Shadhili, Gül Baba, Najm al-Din Kubrà, Fachiro, Hadhra, Sammaniyya, Ihsan, Ruh, Silsila, Ibn al-Farid, Derdeba, Poesia Sufi, Ahmad al-Badawi, Qalb, Sama, Ni'matullahiyya, Pir, Maqam, Nur, Zawiya, Muraqaba. Estratto: Il Sufismo o Tasawwuf (arabo: ‎ - taṣawwuf ) è la forma di ricerca mistica (da Mysticos, cioè "pertinente l'iniziazione") tipica della cultura islamica. Il sufismo viene a volte definito come l'unione antica del Cristianesimo e del neoplatonismo, che diede vita ad una forma di ricerca interiore, il misticismo dell'Islam. Il sufismo è la scienza della conoscenza diretta di Dio; le sue dottrine e i suoi metodi sono derivati dal Corano, anche se il sufismo utilizza concetti derivati da fonti tanto greche come persiane antiche e indù. Comunque, nonostante le idee prese in prestito da culture e religioni precedenti, si può affermare che l'essenza del sufismo sia prettamente islamica. Il termine arabo "tasàwwuf" deriverebbe dalla lana (in arabo sùf) con cui erano intessuti gli umili panni dei primi mistici musulmani che per questo vennero chiamati "sufi", ma un'altra etimologia si rifà al vocabolo suffa, "portico" antistante la casa-moschea di Muhammad a Medina, sotto il quale si raccoglievano alcuni pii musulmani, ospitati volentieri dal Profeta per la loro povertà che s'accompagnava a un atteggiamento assai pio. Altri riconducono il termine all'arabo safà' (purezza) o si richiamano alla collocazione dei sufi 'in prima fila' ( saff al-àwwal ) al cospetto di Dio. Il dhi...

"Sobre este título" puede pertenecer a otra edición de este libro.

(Ningún ejemplar disponible)

Buscar:



Crear una petición

Si conoce el autor y el título del libro pero no lo encuentra en IberLibro, nosotros podemos buscarlo por usted e informarle por e-mail en cuanto el libro esté disponible en nuestras páginas web.

Crear una petición