Dittatori romani: Gaio Giulio Cesare, Lucio Cornelio Silla, Dittatore romano, Marco Furio Camillo, Quinto Fabio Massimo Rulliano

0 valoración promedio
( 0 valoraciones por Goodreads )
 
9781231979495: Dittatori romani: Gaio Giulio Cesare, Lucio Cornelio Silla, Dittatore romano, Marco Furio Camillo, Quinto Fabio Massimo Rulliano
From the Publisher:

Fonte: Wikipedia. Pagine: 29. Capitoli: Gaio Giulio Cesare, Lucio Cornelio Silla, Dittatore romano, Marco Furio Camillo, Quinto Fabio Massimo Rulliano, Quinto Fabio Massimo Verrucoso, Lucio Emilio Mamercino Privernate, Marco Valerio Corvo, Tito Larcio, Gaio Marcio Rutilo, Marco Minucio Rufo, Marco Fabio Ambusto, Tito Manlio Torquato, Marco Fabio Buteone, Marco Giunio Pera, Quinto Ortensio. Estratto: Gaio Giulio Cesare (in latino: Gaius Iulius Caesar; IPA: ; nelle epigrafi C·IVLIVS·C·F·CAESAR e DIVVS IVLIVS; in greco antico , Kàisar; Roma, 13 luglio 101 a.C. o 12 luglio 100 a.C. - Roma, 15 marzo 44 a.C.) è stato un generale, dittatore e scrittore romano, considerato uno dei personaggi più importanti e influenti della storia. Ebbe un ruolo cruciale nella transizione del sistema di governo dalla forma repubblicana a quella imperiale, della quale fu ritenuto da molti il fondatore. Fu dictator di Roma alla fine del 49 a.C., nel 47 a.C., nel 46 a.C. con carica decennale e dal 44 a.C. come dittatore perpetuo. Fu ritenuto da alcuni degli storici a lui contemporanei il primo imperatore di Roma. Con la conquista della Gallia estese il dominio della res publica romana fino all'oceano Atlantico e al Reno; portò gli eserciti romani ad invadere per la prima volta la Britannia e la Germania e a combattere in Spagna, Grecia, Egitto, Ponto e Africa. Il primo triumvirato, l'accordo privato per la spartizione del potere con Gneo Pompeo Magno e Marco Licinio Crasso, segnò l'inizio della sua ascesa. Dopo la morte di Crasso (Carre, 53 a.C.), Cesare si scontrò con Pompeo e la fazione degli Optimates per il controllo dello stato. Nel 49 a.C., di ritorno dalla Gallia, guidò le sue legioni attraverso il Rubicone, pronunciando le celebri parole «Alea iacta est», e scatenò la guerra civile, con la quale divenne capo indiscusso di Roma: sconfisse Pompeo a Farsalo (48 a.C.) e successivamente gli altri Optimates, tra cui Catone Uticense, in Africa e in Spagna. Con l'assunzione della dittatura...

"Sobre este título" puede pertenecer a otra edición de este libro.

(Ningún ejemplar disponible)

Buscar:



Crear una petición

Si conoce el autor y el título del libro pero no lo encuentra en IberLibro, nosotros podemos buscarlo por usted e informarle por e-mail en cuanto el libro esté disponible en nuestras páginas web.

Crear una petición